Home Biografia Opere Mostre Video e Servizi Commenti e Articoli


Commenti e Articoli

Commento di Rino Boccaccini alla mostra del 1991 presso Ferrara - Galleria d'arte moderna "Alba"

Fa sempre tanto piacere quando viene offerta l’opportunità di soffermarci e parlare di quegli artisti i quali, per farsi conoscere e distinguere dal troppo anonimato in giro, sono costretti a lottare e a soffrire veramente. Pur essendo tra i più qualificati emergenti, Elpidio Tramontano fa parte di questa eletta schiera. Ne fa parte con merito, etica e anche estetica, valori questi che rifulgono, consolidandosi, nella vivezza plastica dei suoi autentici virtuosismi scultorei. Egli è un artista e, si può dire, un poeta della scultura. Una scultura che presenta ammirate modellazioni figurali di ampio respiro ed equilibrato estro, simili a tanti messaggi di luce, di vita, di sentimento. In ognuna di questa modellazioni vi è soprattutto espressa la sensibilità, e non meno, la spiritualità dell’artista. Nella profondità della ricerca, così come nello struggimento della creatività, Tramontano è proteso a recepire e trasfondere nella sua arte tutte le ansie e le aspettative di una contemporaneità tormentata come la nostra. L’artista casertano, che vive ed opera a Verona, privilegia nel suo assunto una certa filosofia dell’umano. Una filosofia che, pensosamente, va a modularsi in un armonico, originale realismo. Le sue “Organizzazioni di forme primordiali” o le sue “Conquiste del sole” – tanto per fare alcune citazioni – fanno parte, certamente, di uno stato d’animo, di una emozione e fors’anche di una verità che sia agita nell’inconscio. Tutto ciò, comunque, concorre ad evidenziare a dare tono significante alle forme simbologiche che l’artista sa suscitare e movimentare quasi con febbrile tensione. Si può ben dire, nell’opera scultorea di Elpidio Tramontano, vige appieno la coerenza artistica che ne consolida la personalità. Ha ragione Alessandro Mozzambani quando scrive che “La scultura (eterno miracolo vilipeso e poco verificato, poco compreso) ha sue risposte precise, violente persino nella ossessività di Tramontano”. E questo artista, cioè Tramontano, al momento giusto, sa sfoderare cuore e rabbia, ma per quel tanto che abbisogna.

Rino Boccaccini


Indietro