Home Biografia Opere Mostre Video e Servizi Commenti e Articoli


Commenti e Articoli

ITALIA ARTISTICA

MAGALINI EDITRICE
SUPPLEMENTO AL NUMERO 46 DEL 31 LUGLIO 1978 DEDICATO
A
ELPIDIO TRAMONTANO


ELPIDIO TRAMONTANO, ARTISTA PER VOCAZIONE, GENIALE E RICCO DI INVENTIVA E CREATIVITA’.



Siamo andati a trovare Elpidio Tramontano nel suo paese del Casertano. Sant’Arpino è un paese tranquillo ed operoso dell’entroterra contadina campana. Tramontano si può dire che è artista per vocazione, geniale e ricco di inventiva e creatività. Buono e ottimista, entusiasta per l’arte preferita, va avanti col suo discorso di indipendente, per nulla condizionato da certe avanguardie che pur hanno fuorviato artisti giovani come lui. E’ dotato di squisite qualità umane, oltre che artistiche, e sa affrontare qualunque sacrificio, con appassionato impegno, per creare e rinnovare nella difficile materia del ferro. La caratterizzazione tematica e stilistica lo ha portato a risultati marcatamente personali, che mettono in risalto il suo espressionismo, in una forma strutturale archetipica, che scava nelle lontane origini dell’uomo di fronte agli eterni problemi della socialità. Il suo simbolismo è vario, dall’umanità che sopporta con nobiltà il lavoro all’umanità degradata schiava della macchina, dalla maternità consapevole e dolce alle maschere della disperazione, dagli animaletti di cortile ai dinosauri. L’essenzialità elementare del suo mondo coincide con un senso di popolarità, come arte radicata nella profondità del sentire di un artista che partecipa alla vita della sua gente. Perciò il suo messaggio investe l’uomo in tutte le sue attività e si rinnova nel contesto dei suoi contenuti.

SIRIO MARCIANO’

L’arte è un’azione umana irrazionale che il tempo rende razionale.
Elpidio Tramontano


IMMAGINI DENSE DI SIGNIFICATO, REALISTICHE, SUBLIME, CESELLATE, CARICHE DI SIMBOLI

Con schemi originali ed eleganti nella loro sobrietà lo scultore Elpidio Tramontano e con perizia, presenta le sue opere in ferro battuto. Sono figurazioni umane, motivi decorativi e inoltre vari animali: galli, trampolieri, dinosauri. Ogni particolare delle sue opere viene cesellato con precisione lineare e dotate anche di un vigoroso plasticismo. Il sottile lirismo, la spiritualità appena accennata nelle figure rivelano nuovi progressi dello scultore ancora giovane, ma che sa mettere a frutto tutta la sua abilità. La sua maestria artigianale nella fusione è di una eleganza plastica e di uno stile morbido e pacato che diviene materia espressiva. Le figure di donne e fanciulli a mezzo busto e a figura intera fondono dolcezza poetica e dignità statuaria e hanno un concreto risalto plastico. La sua fitta operosità, coltiva un gusto tradizionale e classico e risulta dignitosa, nonostante una certa piacevolezza nei vari motivi. Lo scultore Elpidio Tramontano squisitamente lineare, sostituisce al naturalismo delle sue opere la precisione dei volumi, e le allusioni discrete. Le superfici sono vibranti ai giochi di luce, e pur restando fedele allo schema geniale, se ne discosta solo quel tanto per giungere ad un linguaggio intimamente raccolto e sereno; rilevatore di una maggiore sensibilità. Composti nelle linee, sono i vari animali, che ribadiscono peraltro la purezza dell’arte in cui è evidente la sua ricerca spinta ad un realismo non aspro, ma delicato. Vi sono inserite, nelle sue sculture, anche pannelli che si discostano dalle forme classiche, e che obbediscono a disegni sinuosi, creando una modulata animazione delle superfici. Essi segnano la rielaborazione delle forme dell’arte moderna, che diventa un mezzo di stilizzazione grafica della forma, e ne esaltano la sua fantasia figurativa e prospettica. Il suo stile sensibile si dispiega appieno nei lavori piuttosto liberi e di dinamico sviluppo della linea di tensione, che ondulandosi, complicandosi, ne definisce volumi di una bella incorniciatura di tono antico. Le sue sculture le pone dialoganti, in atti vivaci a volte di grande decisione, in una abbreviazione patetica. Questa sua arte è sorretta da gusto competenza capacità e di voluttuosa eleganza. E’ un altro giovane artista di talento da accogliere nella prospettiva sempre più definita e rischiarata per questa sua poetica ricca di fantasie figurative, capace di immagini dense di significato, realistiche rigorosamente sublimate, cesellate cariche di simboli. Sono coefficienti di una formazione, come tappa di una personalità che giunge a risultati sempre più significativi, ricca di infiniti accenti, e di largo impegno umanistico, che offre la più autentica via di accesso al suo intimo, in ricerca o in difesa della propria identità, e di un rigore artigianale che gli consente di piegare la materia prescelta “ il ferro” ad agili virtuosismi e dare forme a libere invenzioni di preminenza, che è una rappresentazione di immagini che nascono dall’interno della materia stessa. Perciò argomento e stile sono la potenza formatrice dell’opera di questo scultore di significato lirico.

NELLA MARIANI


L’arte è un’azione umana irrazionale che il tempo rende razionale.
Elpidio Tramontano


EUROPA ARTISTICA N° 36
PANORAMA D’ARTE 1977
MAGALINI EDITRICE BRESCIA

L’OPERA RAPPRESENTAZIONE DRAMMATICA MA DIGNITOSA DEL DURO LAVORO DEI CAMPI


Solo la conoscenza, sofferta e vissuta, della realtà con la sua dialettica sociale ed il suo concreto contenuto di lotta, rende l’individuo uomo; e la sua volontà di essere interprete di un messaggio lo fanno artista, il suo coraggio di essere testimone lo rendono degno di tale nome, la sua funzione di ricercatore-anticipatore-educatore gli da la capacità di creare l’pera d’arte. Questa considerazione mi è venuta spontanea nell’ammirare le sculture di Elpidio Tramontano. Il giovane artista affronta la materia con grande maestria modellando a suo piacere quel metallo così umile ma fiero qual è il ferro. Come premesso l’interesse di Tramontano è rivolto puramente ai problemi sociali, infatti “il contadino” la più recente e significativa opera esprime chiaramente quanto egli ha inteso. L’opera a grandezza naturale è la rappresentazione drammatica ma dignitosa del duro lavoro dei campi, evidenziando le continue sofferenze, le innumerevoli rinunce e la emarginazione sociale delle classi meno abbienti. Sicuramente si sentirà parlare molto in campo nazionale, di questo giovane scultore che da autodidatta ha gia raggiunto livelli artistici non indifferenti e che certamente spronato da sempre più numerosi consensi, darà molto di più di quanto si possa immaginare.

A. COPPOLA


L’arte è un’azione umana irrazionale che il tempo rende razionale.
Elpidio Tramontano


NEL DUALISMO DI REALTA’ E IMMAGINAZIONE: DAL GALLO AL DINOSAURO

Oltre all’opera “Contadino”, qui rappresentata in riproduzione a pagina seguente, è significativo il pannello “Prigioniero della tecnologia”, riprodotto nella seconda pagina di questo supplemento, che con la prima, fanno parte d’una interessante tematica sociale. Il prigioniero della tecnologia non sfugge alle catene di montaggio e agli ingranaggi diabolici della produzione in serie, che trasformano l’uomo in una macchina, mentre il progresso impietosamente condiziona e avvilisce sempre più l’umanità. C’è tanta dignità nella fatica del contadino, mentre l’uomo della fabbrica non è più un essere umano. Dando uno sguardo generale alla produzione di Elpidio Tramontano troviamo estrosa la serie dei galli e dei volatili in genere, oltre a quella dedicata ai rettili giganteschi dei periodi giurassico cretaceo. Alla realtà del mondo visibile fa riscontro una realtà del mondo invisibile e lontano nella leggenda dei tempi, alla quale l’uomo partecipa nel dualismo di realtà e immaginazione. Breton diceva che “tutto porta a credere che esista un punto in cui vita e morte, reale e immaginario, passato e futuro, esprimibile e inesprimibile cessino di apparire contradizioni”.

ANGELO MARCIANO’

L’arte è un’azione umana irrazionale che il tempo rende razionale.
Elpidio Tramontano

Indietro